DINAMOFEST II EDIZIONE ROMA, 15 → 23 GIUGNO 2012 Città dell’AltraEconomia (ex Mattatoio di Testaccio)

Torna DINAMOFEST, festival di musica, cultura e politica che si svolge a Roma dal 15 al 23 giugno all’interno della Città dell’AltraEconomia di Testaccio.
Anche quest’anno realtà diverse (Action, Brancaleone, Esc, Horus e Radio Popolare Roma, con la collaborazione di A Sud, dell’ ex Cinema Palazzo, del Teatro Valle, dell’Angelo Mai, del Centro Studi Alternativa Comune) si sono messe insieme per lanciare una sfida: aprire uno spazio fisico e ideale di incontro, per discutere e progettare un altro modello di città e di cultura.

DINAMOFEST quest’anno dura di più rispetto alla scorsa edizione: ben 9 giorni di eventi che spaziano dalla musica al teatro, dalle proiezioni ai concerti.

Ancora una volta in maniera del tutto autofinanziata e indipendente, come è indipendente la musica e gli artisti che hanno voluto partecipare a questa seconda edizione del festival.

Non solo spettacolo ma anche informazione o, volendo, semplicemente un luogo piacevole dove cenare o bere qualcosa all’aperto nella sempre suggestiva cornice dell’ex Mattatoio, in quello spazio straordinario che è la CAE, la Città dell’Altra Economia.

DINAMOFEST infatti riconferma il sodalizio con il progetto della Città dell’Altra Economia, per ribadirne il significato e i valori.
DINAMOFEST è “bici-friendly” con appositi parcheggi per le due ruote, è attenta al riciclaggio e usa materiali biodegradabili e biologici.

DINAMOFEST vuole essere una boccata d’ossigeno per la mente nelle sempre più asfissianti estati romane, in cui sparisce sempre di più la cultura e l’arte grazie a politiche pubbliche miopi che sistematicamente stanno disinvestendo nella più grande risorsa, sociale ma anche economica, che ha la nostra città.

Di seguito il programma giorno per giorno in continuo aggiornamento e definizione:

★★★ VENERDI 15 ★★★
16,00 Caffè Scorretto Live, il contenitore di musica dal vivo e cultura di RadioPopolareRoma
18,00 palco B “Fare l’altra città”. Dalla CAE alla città per costruire reti di servizi per l’altraeconomia.
23,00 palco A Congo Natty + General Levy

★★★ SABATO 16 ★★★
16,00 Caffè Scorretto Live, il contenitore di musica dal vivo e cultura di RadioPopolareRoma
19,00 Sala Renato Biagetti “La democrazia oltre la democrazia. Movimenti e populismi nella crisi” Ne discutiamo con Giuliano Santoro (giornalista), Roberto Biorcio (Università Bicocca), Pasquale Serra (CRS)
21,00 palco B Spinoza.it dal vivo per uno show satirico e irriverente
23,00 palco A 99 Posse e a seguire Trash All Starz

★★★ DOMENICA 17 ★★★
16,00 Caffè Scorretto Live, il contenitore di musica dal vivo e cultura di RadioPopolareRoma
19,00 sala Renato Biagetti “Crisi politica e desiderio”. La pratica delle relazioni come paradigma dello spazio costituente a cura di Lucha y Siesta Action_a e Infosex Esc Atelier in collaborazione con: Anna Simone e Federica Giardini
20,00 palco B “Ho Sete”, favola teatrale sull’acqua come bene comune
23,00 palco A Operaja Criminale + MAry in June + Ballads

★★★ LUNEDI 18 ★★★
16,00 Caffè Scorretto Live, il contenitore di musica dal vivo e cultura di RadioPopolareRoma
23,00 palco A Giulia Anania in concerto

★★★ MARTEDI 19 ★★★
16,00 Caffè Scorretto Live, il contenitore di musica dal vivo e cultura di RadioPopolareRoma
18,30 palco B “DIAZ – don’t clean up this blood” proiezione del film e dibattito con Daniele Vicari (regista), Valentina Calderone (A Buon Diritto Onlus), Francesco Romeo (avvocato)
23,00 palco A – A Toys Orchestra + la Linea di Greta

★★★ MERCOLEDI 20 ★★★
16,00 Caffè Scorretto Live, il contenitore di musica dal vivo e cultura di RadioPopolareRoma
19,00 palco B “Comunic@re Diritti” Dalla radio al web, la comunicazione che afferma diritti con Esc_Infomigrante, Italia Due, Yalla Italia, Campagna Sud, Look Out
21,00 sala Renato Biagetti proiezione di “Mare Chiuso” Ill dramma dei respingimenti italo- libici raccontati in prima persona di Stefano Liberti, Andrea Segre
23,00 palco A – Kaligola Disco Bazar (brass balkan beat band)
00,00 palco A – Shazalakazoo (folk-step duo live set)

★★★ GIOVEDI 21 ★★★
16,00 Caffè Scorretto Live, il contenitore di musica dal vivo e cultura di RadioPopolareRoma
18,00 palco B “Per il governo dei beni comuni”. Oltre la difesa di Acea per una riforma dal basso dei servizi pubblici locali a Roma
22,00 palco B “Noi saremo tutto”, spettacolo teatrale di Margine Operativo
00,00 palco A Banda Bassotti a seguire dj set a cura di Merci Far I

★★★ VENERDI 22 ★★★
16,00 Caffè Scorretto Live, il contenitore di musica dal vivo e cultura di RadioPopolareRoma
19,00 palco B “A Rio, 20 anni dopo – Il futuro in gioco”
RIOrientare economia e società a partire dalla giustizia ambientale e sociale. Dibattito con Giuseppe De Marzo in collegamento da Rio de Janeiro – A Sud / Rigas, Guido Viale – economista, Livio De Santoli – responsabile Energia Ateneo La Sapienza, Chiara Spizzichino – A Sud, Marina Forti – Il Manifesto Coordina Serena Tarabini -Action / Rigas
21,00 sala Renato Biagetti proiezione del documentario “Italy love it or leave it” alla presenza degli autori Luca Ragazzi, Gustav Hofer
22,30 Mama Marjas live show e a seguire Soul Roots, Merci Far I, Daje Pure Te

★★★ SABATO 23 ★★★
16,00 Caffè Scorretto Live, il contenitore di musica dal vivo e cultura di RadioPopolareRoma
19,00 palco B Dal movimento #occupy alla crisi dell’Eurozona
Prospettive di uno spazio europeo di movimento ai tempi della crisi
Dibattito con Michael Hardt e esponenti dei movimenti greci, spagnoli e tedeschi; coordina: Francesco Raparelli – Centro studi per l’Alternativa comune
23,00 palco A Roma Underground Electro, back2back challenge: si sfideranno alla console tra generi diversi quattro crew romane KK, Kriminal Hertz, NBT, Transcendence

http://www.dinamofest.it/

Posted in General | Comments Off

13 e 14 giugno – Blockupy DDL Fornero

In molte città e a Roma, due giornate di mobilitazione contro la deregolamentazione del mercato del lavoro

Siamo precari, studenti, partite Iva. Siamo donne e uomini, operai e lavoratori della conoscenza, nomadi e/o stanziali, con o senza documenti. Siamo le figure del lavoro contemporaneo, siamo le figure nuove e vecchie dello sfruttamento. Siamo noi, più di tutti, ad essere colpiti dalla crisi del capitalismo globale e finanziario.

Dopo che la Bce, negli ultimi tre mesi, ha regalato già 1.000 miliardi a tutte le banche europee, e mentre si sta decidendo, in questo momento, se gli Stati e la Bce devono risolvere la crisi di liquidità delle banche spagnole, la disoccupazione in Europa ha raggiunto l’11% e in alcuni paesi la disoccupazione giovanile supera il 50% (è il caso della Spagna; in Italia è del 35%). Il Fiscal Compact impone ovunque misure di austerità che si traducono, in tutti i paesi, in riforme che cancellano il welfare e i diritti dei lavoratori. Dalla Grecia all’Italia, passando per la riforma del governo Rajoy in Spagna, si sta costruendo un mercato del lavoro senza regole o dove l’unica regola è la sottoretribuzione e la precarietà. In Germania, tra l’altro, dove vige quasi il pieno impiego, ci sono circa 6 milioni di tedeschi che percepiscono un salario da fame (9.50 lordi l’ora all’Ovest, 6.87 lordi all’ora all’Est), mentre il lavoro interinale è stato completamente deregolamentato.

Il DDL Fornero, già approvato con la fiducia (nonostante non sia un decreto d’urgenza) al Senato, precarizza chi già era precario e chi precario non lo era ancora. Con la scusa di eliminare il dualismo del mercato del lavoro e degli ammortizzatori sociali, il governo Monti ha deciso, con mossa neoliberale, di livellare tutto verso il basso. Non si sfoltisce la giungla della contrattazione atipica, non si agevola il lavoro stabile, anzi, non si sostengono i lavoratori autonomi di nuova generazione, ma li si penalizza con l’aumento scellerato delle aliquote della già fasulla gestione separata dell’Inps. Con l’Aspi e il mini-Aspi si elimina la mobilità, estendendo miseramente il sussidio di disoccupazione, ma si riducono i tempi di erogazione del sussidio e di certo non si procede nell’istituzione di un vero e proprio reddito minimo garantito, misura ormai ritenuta necessaria dallo stesso Parlamento europeo. Un DDL fatto in nome dei giovani che colpisce i giovani e distrugge il diritto del lavoro, eliminando l’articolo 18 dello Statuto dei lavoratori e rafforzando ulteriormente l’articolo 8 dell’ultima manovra finanziaria del governo Berlusconi (distruzione della contrattazione nazionale collettiva a favore della contrattazione aziendale).

Di fronte a questo scempio sarebbe stata necessaria e urgente la convocazione, da parte della CGIL, di uno sciopero generale, così come aveva deciso e annunciato, tra l’altro, la segreteria. Dopo l’accordo tra Pd e Monti, lo sciopero non è stato indetto, mentre la capogruppo del Pd in Senato Angela Finocchiaro, nella dichiarazione di voto favorevole, ha osannato il DDL e la ministra Fornero scatenando le ire e lo sdegno persino degli elettori e dei tesserati del Pd.

Nel vuoto dell’iniziativa politica e sindacale, fatta eccezione dell’iniziativa della FIOM e di alcuni settori del sindacalismo di base, abbiamo deciso di rompere il silenzio e rimetterci in cammino. Di farlo a partire dall’esigenza di costruire una coalizione sociale ampia, che sappia opporsi oggi al DDL Fornero, ma più in generale alle politiche neoliberali di Monti e della troika. Scegliere e costruire la coalizione, significa comprendere che ciascun soggetto non è autosufficiente, ma esiste l’urgenza di resistere ad un’offensiva senza precedenti, in un tornante della storia altrettanto inedito.

Con questo spirito abbiamo costruito un percorso condiviso che si riconosce nella sigla comune Blockupy DDL Fornero. Uno spazio pubblico di movimento, un luogo di incontro tra forze sindacali, reti studentesche, centri sociali, reti del lavoro autonomo di nuova generazione e della conoscenza, gruppi e associazioni che difendono i beni comuni.

Abbiamo deciso di organizzare e promuovere due giornate di mobilitazione per il 13 e 14 di giugno. Due giornate che vedranno nel 13 un momento di azione e mobilitazione dislocate in diverse città e nel 14 un’occasione di convergenza nazionale. A Roma la piazza comune sarà piazza del Pantheon (il 13 a partire dalle 17 e il 14 dalle 14). Le due giornate si connettono con le mobilitazioni, territoriali e nazionali, indette dalla FIOM, contro il DDL e contro la crisi più in generale, con il festeggiamento dello straordinario risultato referendario di un anno fa, con il festeggiamento di un anno di occupazione del Teatro Valle. Due giornate che vogliono incidere sul dibattito parlamentare e bloccare l’approvazione del DDL. Due giornate che vogliono rilanciare, con intelligenza, la possibilità di combinare assieme conflitto ed estensione del movimento, oltre i soggetti organizzati, oltre le forme “classiche” di organizzazione.

Mentre l’Europa affonda per colpa delle banche e i governi ci impoveriscono, noi non resteremo a guardare. In tutta Italia e a Roma ci rimettiamo in movimento, per “esonerare il commissario tecnico” Monti, per riprendere in mano il nostro futuro.

Blockupy DDL Fornero

Vai al blog di Blockupy DDL Fornero

Posted in General | Comments Off

Carla Zappelli parlava anche con gli occhi e con le mani…

Carla Zappelli parlava anche con gli occhi e con le mani.
I gesti e gli sguardi sostenevano la sua voce, calma e lenta, quando ripercorreva la sua vita, quella di Valerio e di Sardo. L’ultimo 22 febbraio, Carla l’ha vissuto in una stanza di una clinica, davanti a un computer che mandava in diretta la sua voce e le immagini del corteo. Non poteva mancare all’appuntamento che da 32 anni scandiva la sua vita e quella di migliaia di persone che non si sono mai arrese alle “verità” di stato. La sua voce, rimandata dall’amplificazione del camion, era una carezza per tutti quelli che nel corso degli anni avevano conosciuto la forza, la serenità, la lucidità di questa donna coraggiosa e generosa.
Carla non se ne è andata via sola: l’hanno accomagnata l’affetto e l’amore di migliaia di ragazzi e ragazze, vecchi e nuovi compagni, amici di quartiere e amici di mille città, volti conosciuti e volti anonimi che riempivano la sua pagina facebook di saluti, domande, richieste di incontro. Carla se ne è andata con il cruccio tremendo, incolmabile, di non conoscere la verità giudiziaria dell’assassinio di Valerio. Ma è pur vero che la tenacia di una lotta durata 32 anni ha svelato, di fatto, la verità politica di questa storia, tutta interna al rapporto strategico tra manovalanza fascista, apparati dello stato e poteri forti.
A tutti noi, a chi prova ogni giorno a fare della memoria uno strumento collettivo di trasformazione dell’esistente, a chi costruisce percorsi di liberazione, resta un testimone difficile e ambizioso: sfidare l’oblio e raccontare per filo e per segno la storia, le parole e la dolcezza di Carla. Per continuare a costruire un mondo più libero e giusto.
Con Carla e Valerio nel cuore.

Horus Project – Cs Astra19 – Palestra Popolare Valerio Verbano – Lab Puzzle

Posted in General | Comments Off

LA LOTTA PAGA! MA CHI PAGA LA LOTTA?

In questi anni, durante Berlusconi prima e il “governo tecnico” oggi, nonostante la crisi economica e la precarietà, non ci siamo arresi e abbiamo continuato a pensare che “la felicità non si paga si strappa”, che non c’è alternativa a lottare assieme per vivere una vita più degna ed essere più felici, qui ora e subito. Al Tufello, a Roma, in tutto il mondo.

Per farlo abbiamo liberato spazi e palazzi abbandonati, abbiamo promosso attività sportive, sociali e culturali, conquistato una casa per disoccupati, precari e studenti, avviato laboratori di conflitto politico. Abbiamo bloccato le strade con i nostri corpi e, a volte, con ogni mezzo necessario, abbiamo disobbedito a divieti ed imposizioni; insieme a tanti abbiamo cacciato i fascisti dai nostri quartieri.

Ci siamo opposti alla rendita e alla dittatura della finanza, alla distruzione della scuola pubblica e dell’università, alla precarietà come unico orizzonte di vita. Ci siamo battuti per i beni comuni e per organizzare una risposta concreta ai nostri bisogni.

Siamo felici di averlo fatto scegliendo sempre di stare dalla parte di chi, con intelligenza e passione, si oppone alle ingiustizie e pretende per sé e per gli altri diritti e una vita libera. Ma tutto questo ha un prezzo: decine e decine di denunce che pesano su molti compagni e compagne, procedimenti giudiziari il cui costo materiale non può ricadere sui singoli. Per questo vi invitiamo a cenare con noi, per stare assieme, bere e mangiare (cosa che ci viene benissimo..). Per contribuire alla difesa di anni di conflitto e di progetti.

HORUS PROJECT – CS ASTRA 19 – LABORATORIO PUZZLE – PALESTRA POPOLARE VALERIO VERBANO

Mercoledì 30 maggio, cena a sostegno delle spese legali:
20 euro per una ricca cena con antipasto, primo, secondo, contorno e vino.
Dove? All’Hosteria Menenio Agrippa (dal Pagnozzi, pe’ capisse).
Via Nomentana 631 (piazza Sempione).

Per info e prenotazioni: 3401792178

Menù

Antipasto:
Freselle al radicchio, tonno e cocktail di gamberi

Primo:
lasagne al nero di seppia con ragú di pesce

Secondo e contorno:
Nido di radicchio con polipo e patate

Dessert:
Panna cotta menta e fragole

Vino e bibite:
Acqua e falanghina di benevento

Ci trovate anche qui:

Palestra Popolare Valerio Verbano   Astra Spa   Horus Project   Medicina In Mobilitazione   Puzzle

 

Posted in General | Comments Off

SANATORIA PER GLI INQUILINI SENZA TITOLO: APPROVATO ODG IN IV MUNICIPIO

Giovedì 24 maggio, il consiglio municipale di Montesacro ha votato all’unanimità un ordine del giorno che raccoglie le proposte del Comitato inquilini ed inquiline senza titolo degli stabili degli enti previdenziali del territorio. Si tratta di famiglie, precar*, student*, disoccupat*, giovani e anziani che da diversi mesi si stanno battendo, insieme agli altri comitati della città, per ottenere da governo ed enti una sanatoria generalizzata. Nello specifico:

* riavvio e completamento del piano di vendita, con gli stessi prezzi e le stesse condizioni stabilite dalla legge 410 del 2001;

* apertura di una trattativa per la regolarizzazione dei “senza titolo”, con il blocco degli sgomberi forzosi

* rinnovo immediato dei contratti scaduti e in scadenza

* riconoscimento del diritto di successione per i contratti scaduti

* tutela dell’amministrazione pubblica – Comune e Regione- per tutti coloro che non possono acquistare.

Stiamo vivendo un crisi economica e sociale sempre più grave, a causa della rendita finanziaria e immobiliare; una ragione in più per non speculare sul patrimonio di enti pubblici e di garantire il diritto all’abitare per chi vive in queste case.

Riteniamo importante la presa di posizione del IV municipio che invita governo, amministrazioni locali ed enti previdenziali a costruire un tavolo di confronto inter-istituzionale, in grado di dare una risposta efficace alle questioni poste dai movimenti e dai comitati.

Per continuare la mobilitazione invitiamo tutti e tutte all’ASSEMBLEA CITTADINA DI MERCOLEDì 30 MAGGIO, ALLE 17, PRESSO LA http://terraterra.noblogs.org/post/2012/05/07/13-maggio-il-mercato-terraterra-a-piazza-degli-euganei-al-tufello/ PROVINCIA DI ROMA, promossa da Action diritti in movimento, Unione inquilini, SportelloDiritti Astra19, Comitato inquilini INPS IV, IX e X Municipio.

Posted in General | Comments Off

Mercato terra/Terra

 

DOMENICA 13 maggio Mercato t/Terra dall’alba al tramonto
@ PIAZZA DEGLI EUGANEI – TUFELLO

ORE 16 ASSEMBLEA PUBBLICA

DIFENDERE I BENI COMUNI PER LIBERARE ROMA!
Prove tecniche di autogoverno: spazi sociali, nuovo welfare, sport popolare

Intervengono:
Luca Blasi – Palestra Popolare Valerio Verbano
Enzo Foschi – consigliere regionale, Pd
Cecilia Mingarelli – Lab! Puzzle
Claudio Tosi – Roma Social Pride
Andrea Alzetta – consigliere comunale, Roma in Action
Antonello Sotgia – urbanista
Gianluca Peciola – consgliere provinciale, Sel
Paola Pucello – ass. Crawl 2000
Connettivo terra/Terra

Privatizzazione dei servizi pubblici locali, a partire dall’acqua, nonostante il referendum del giugno 2011; taglio del welfare e dei trasferimenti ai municipi; distruzione della cultura; svendita del patrimonio pubblico alla rendita e alla speculazione immobiliare; corruzione e regali agli amici e ai camerati: questo è il bilancio di quattro anni di governo Alemanno, un disegno preciso che si sta andando a compiere con la discussione del bilancio in aula Giulio Cesare. Un progetto di potere che è possibile sconfiggere, come ha dimostrato la straordinaria manifestazione in difesa dell’acqua pubblica di sabato scorso.

L’idea di Roma delle destre è in linea con le politiche di austerity e tagli portate avanti dal governo Berlusconi prima e dal governo Monti oggi, la traduzione su scala territoriale della governance imposta dalla Bce e dai mercati. Un attacco senza precedenti che ha portato alla costituzionalizzazione del pareggio di bilancio – l’equivalente per gli enti locali del Patto di stabilità – che impone tagli indiscriminati al welfare e ai servizi, oltre alla demolizione dei diritti del lavoro.

Nella nostra città, la risposta a questa crisi nasce nelle resistenze e nelle esperienze di lotta dei territori, che prefigurano una “democrazia dei beni comuni” fondata su un nuovo modello di welfare, di produzione culturale e di mutualismo. Un’idea di città in radicale discontinuità anche con il centro-sinistra di Rutelli e Veltroni.

Le destre di Alemanno e Polverini, complici dei poteri forti della città, tagliano i servizi pubblici. Come nel municipio IV, dove si colpiscono servizi essenziali (un esempio su tutti, il consultorio di via Ugo Farulli) e quelle esperienze sociali che hanno riqualificato dal basso il quartiere Tufello, a partire dalla Palestra popolare Valerio Verbano e dal Laboratorio Puzzle. In una crisi economica così devastante, invece di riconoscere il valore sociale di questi progetti, assistiamo a un’offensiva burocratica e giudiziaria che prova a “normalizzare” queste pratiche di autogoverno, che rappresentano i beni comuni del nostro territorio

Per queste ragioni invitiamo movimenti, comitati, associazioni, forze politiche a un’assemblea pubblica in difesa degli spazi sociali e culturali del nostro quartiere, per rilanciare le mobilitazioni contro la giunta Alemanno.

Astra 19 spa – Horus Project,
Lab! Puzzle – welfareinprogress
Palestra Popolare Valerio Verbano

Posted in General | Comments Off

CALCIOeMERCATO

Domenica 11 dicembre – Piazza Ennio Flaiano dall’alba al tramonto.

CALCIOeMERCATO

Una giornata di sport, cultura e sapori genuini al mercato contadino terra/TERRA.

Dopo anni di malagestione privata, la giunta Alemanno intende regalare all’Ama il centro sportivo comunale Delle Vittorie, senza ascoltare le proposte degli abitanti del quartiere. Le associazioni, i comitati, le società calcistiche dilettanti, insieme ai cittadini e alle cittadine del Municipio IV, difenderanno questo bene comune dalla speculazione privata e dalle cricche politiche.

COMITATO DELLE VITTORIE BENE COMUNE

(presso comitato di quartiere Vigne Nuove, via Fratelli Lumiere)

 

 

Posted in General | Comments Off

SPORTELLO DIRITTI ASTRA 19

 

SPORTELLO DIRITTI ASTRA 19

autodifesa legale e vertenze casa/lavoro

- assistenza legale gratuita
- consulenza ed informazione su affitti in nero e/o irregolari
- sostegno vertenze singole e collettive”
info e contatti:
sportelloastra19@gmail.com
facebook: sportello astra 19

Ogni mercoledì, dalle 17 alle 19, presso Astra 19 – spazio pubblico autogestito, via Capraia 19, Tufello.


La dittatura della finanza sta saccheggiando le nostre vite. Con il pretesto del debito pubblico, i governi continuano a tagliare servizi e welfare, colpendo gli ultimi diritti del mondo del lavoro. Questo debito è frutto della speculazione privata di banche e grandi imprese che vogliono far pagare la crisi ai cittadini e alle cittadine. Ma le nostre vite non sono in debito!

Per questo abbiamo deciso di autorganizzarci attraverso lo Sportello Diritti di Astra 19, strumento di autotutela e consulenza legale gratuita contro la precarietà lavorativa e abitativa, per sottrarsi dallo sfruttamento e dal ricatto.

 

Casa. La consulenza legale ti aiuta a verificare la regolarità del tuo contratto d’affitto, la congruità del canone e a tutelarti in caso di ingiunzione di sfratto.

Allo sportello trovi informazioni e assistenza sulla campagna “Fuori dal Nero”, rivolta a chi non ha un contratto di locazione regolare e vuole ridurre il costo del canone.

La campagna WelcHome! è un censimento dal basso del patrimonio inutilizzato degli enti, che ha promosso autoassegnazioni a disoccupat*, precar*, student*, famiglie e inquilin* senza titolo. Obiettivo comune, la sanatoria generalizzata e un affitto sociale proporzionale al reddito.

 

Lavoro. Lo sportello mette a disposizione gratuitamente una consulenza legale, per far rispettare i tuoi diritti, anche in presenza di contratti precari o in nero: se non hai un contratto puoi capire come ottenerlo, da solo o con i tuoi colleghi, organizzando vertenze che migliorino le condizioni salariali e lavorative.

 

Sei stanco di una vita precaria? Vieni a trovarci ogni mercoledì, dalle 17 alle 19, presso Astra 19 – spazio pubblico autogestito, via Capraia 19, Tufello.

 

Posted in General | Comments Off

DINAMO FEST

► DINAMOFEST ◄
:: trasformazioni, energie, idee in movimento ::

7/10 luglio 2011 | Città dell’AltraEconomia (ex–Mattatoio, Testaccio)

Action, Brancaleone, Esc Atelier, Horus e Radio Popolare Roma presentano la prima edizione di DINAMOFEST, festival di musica, cultura e politica che si terrà a Roma, all’interno degli spazi della Città dell’AltraEconomia di Testaccio, dal 7 al 10 luglio 2011.

DINAMOFEST è un progetto nuovo, totalmente autofinanziato, che intende proporre alla città una molteplicità di eventi che spazieranno dalla musica al teatro, dallo sport ai dibattiti, dalle presentazioni di libri alle mostre, dalle proiezioni alle degustazioni en plein air!

La multifunzionalità e la varietà dei luoghi messi a disposizione dalla Città dellA’ltraEconomia ha consentito di costruire una programmazione aperta alle esperienze della città: fino all’ultimo sarà infatti possibile integrare il cartellone con nuove iniziative che andranno a sommarsi ad una scaletta già fitta di eventi. Molti gli incontri e i dibattiti in programma: si discuterà di rappresentanza, cultura, lavoro, movimenti.

▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬

▧ ▧ 7 LUGLIO ▧ ▧

▼ MAIN STAGE

• h 19.30 “L’ALTRA CITTÀ PER L’ALTRA ECONOMIA”, assemblea pubblica. Il consorzio della Città dell’AltraEconomia incontra la cittadinanza e le forze politiche e sociali di Roma.

• h 22.00 ♬ CLEMENTINO – Live Hip Hop from Napoli. Anteprima del nuovo album “Iena” in uscita a settembre.

• h 24.00 ♬ TORETTA STILE – Dj set surf, new wave, electro pop, trash di Corry X & Luzy L.

▼ SIDE STAGE

• h 18.30 “IL LAVORO NELLA CRISI. PROSPETTIVE. ALLEANZE. CONFLITTI”, dibattito pubblico. Partecipano:

MAURIZIO LANDINI (seg. gen. Fiom), Marina Montanelli (UniCommon), Simone Famularo (Puzzle – Welfare in Progress), Giovanna Cavallo (Action), Francesca Pesce (Acta – Associazione Consulenti Terziario Avanzato), Maurizia Russo Spena (Rete Precari).

Conducono: Serena Tarabini (Action / Radio Popolare Roma) e Loris Campetti (Il Manifesto).

• h 21.00 LIBERI SUONI – Rassegna indie live: Johnny on the Rise + Botos

• h 22.00 TUTTE LE NOTTI ‘NZOGNO concerto performativo. A cura della Compagnia Teatro Viola e di Controcorrente

•22.30 ♬ LIBERI SUONI – Rassegna indie live: PETRAMANTE ( genere Acustico / Indie / Pop )

• 24.00 “METTO DJ” FROM U.F.O. – Dj set INDIE, ROCK, POSTPUNK

▼ SALA RENATO BIAGETTI

• h 18.30 MIGRAZIONI, workshop a cura dell’Osservatorio sul razzismo, coordina Pasquale Melchiorre (Radio Popolare Roma).

• h 21.00 NON E’ UN PAESE PER NERI. La storia dell’immigrazione africana tra Villa Literno e Castelvolturno. Una storia di soprusi, razzismo, sfruttamento e resistenza”, proiezione. Documentario di Luca Romano, Francesco Amodeo, Armando Andria e Mario Leombruno

• h 23.00 – CORTOONS – RASSEGNA DI CORTOMETRAGGI D’ANIMAZIONE a cura di Cortialia.

▼ AREA SPORT

• h 18.30 LEZIONE LIBERA DI TAEWKONDO con i maestri delle palestre popolari “Corto Circuito” e “S. Lorenzo”.

• h 19.30 LEZIONE LIBERA DI TAI JI QUAN con i maestri delle palestre popolari “Corto Circuito” e “S. Lorenzo”.

• h 20.30 DIMOSTRAZIONE DI BOXE a cura della palestra popolare “Corto Circuito”.

▼ SALA PICCOLA

Mostra personale di MARCO GEPPETTI e collettiva di pittura URBAN TANK

• h 19.00 L’ULTIMA CENA. A TAVOLA CON I BOSS di Peppe Ruggero (Edizioni Ambiente). Presentazione del libro, sarà presente l’autore. Iniziativa a cura del Circolo Fortebraccio.

▼ SALA PESE

Mostra di fotografia del collettivo MASSAGRIGIA

▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬

▧ ▧ 8 LUGLIO ▧ ▧

▼ MAIN STAGE

• 22.30 “VOCI NEL DESERTO – RAVE TEATRALE – Frammenti di libertà di pensiero

• h 24.00 ♬ Magenta Dj –electro, dance, disco house.

• h 01.00 ✖ RICHARD DORFMEISTER ✖ – LIVE SET – ELECTRO DRUM’N’BASS, TRIP HOP, FUNKY

▼ SIDE STAGE

• h 18.00 ♬ LIBERI SUONI – rassegna indie live: POPUCIA BAND eIL MANIFESTO DI VICTOR

• h 20.30 “SOFFIA IL VENTO, DOVE VA LA POLITICA?”
Discorso pubblico fra Nichi Vendola, presidente regione Puglia, e Francesco Raparelli, Centro studi Alternativa Comune, su strategie di sviluppo e beni comuni , reddito e lavoro, tumulto e democrazia, verso una rivalutazione della politica che rinnovi anche la forma partito”

Modera Marta Bonafoni, direttrice Radio Popolare Roma

• h 22.00 LE MANNARE, spettacolo teatrale.
Regia di Federico Grippo, con Martina Antonelli, Alessandra Armenise e Rosa Diletta Rossi.

• h 24.00 ♬ TUPPI DJ – Dj set pop & vintage.

SALA RENATO BIAGETTI

• 18.30 “ROMA. INFORMAZIONE IN MOVIMENTO”, workshop. Coordina: Lorenzo Sansonetti (Carta).

• 21.00 “PAULINEN PLATZ”, proiezione. Documentario sul club St. Pauli di Amburgo, prodotto da shootv.com e sporteconomy.tv.

• 23.00 “CORTOONS”, rassegna di cortometraggi d’animazione a cura di Cortialia

▼ SALA PICCOLA

Mostra personale di “MARCO GEPPETTI” e collettiva di pittura “URBAN TANK”.

ore 19.00 “QUANDO LO STATO UCCIDE. Dalla condanna dei tutori della legge dopo la ‘macelleria messicana’ della scuola Diaz di Genova alla morte di Federico Aldovrandi, Gabriele Sandri e Stefano Cucchi: un’indagine senza pregiudizi sul pericoloso problema della violenza delle forze di polizia” di Tommaso Della Longa e Alessia Lai (Castelvecchi). Presentazione del libro, saranno presenti gli autori. Iniziativa a cura del Circolo Fortebraccio.

• SALA PESE

Mostra di fotografia del collettivo “MASSAGRIGIA”.

▼ AREA SPORT

• h 18.00 LEZIONE APERTA DI CAPOEIRA & RODA con i maestri delle palestre popolari “Corto Circuito” e “S. Lorenzo”.

• h 19.30 PAULINEN PLATZ, incontro pubblico e anteprima documentario sul club St.Pauli di Amburgo

Partecipano: Geo Ceccarelli (autore e regista), Bruno Palma (produttore esecutivo), Alina Stolz (St. Pauli Rugby), Stefan Schatz (Fanlanden), Alessandro Luparelli (palestra popolare “Quadraro”), All Reds (rugby femminile), Giulio Ciacciarelli (associazione sportiva dilettantistica Liberi Nantes), Andrea Novelli (presidente UISP Roma), Claudio D’Aguanno (giornalista), Lorenzo Contucci (avvocato penalista); coordina: Alessandra Carenza (palestra popolare “San Lorenzo”).

• h 21.00 LEZIONE APERTA DI SALSA con i maestri delle palestre popolari CORTO CIRCUITO e SAN LORENZO

▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬

▧ ▧ 9 LUGLIO ▧ ▧

▼ dalle h 16.00 IN TUTTA L’AREA ESTERNA DEL FESTIVAL

“WAY TO R.A.S. 2012”, INCONTRO NAZIONALE DI REAGGAE SOUND SYSTEM

4 YARD 12 SOUND SYSTEM :

BABA BOOM HI-FI (Napoli)
BARACCA SOUND (Roma)
BLACKHEART (Lucca) + SENSIFIVA (Viareggio) + KONFA
BLACKSTARLINER (Salento)
DJ WAR (Lizzanello)
DUBASS (Roma)
I’N’I PROJECT (Bari -Alta Murgia)
JAH STATION (Firenze)
LINEA DI MASSA ( Roma)
NORTHERN LIGHTS (Udine)
ONE LOVE HI PAWA (Roma)
SOUL ROOTS (Roma)

E TANTISSIME CREW/SOUND E SINGER DA TUTTA ITALIA :

AHVOICE – CHILE – MC BACO ( BRONCOROTTO) – PAKO TEN (SANKARA WARRIORS), BASHFIRE, BOMCHILOM , COOL RUNNINGS ,DUBBLETRACK SOUND SYSTEM,ERBAPIPA POSSE, FIYA PON BABYLON, GAL DEM CREW & VIRTUS, I SHENCE, JOKER SMOKER, KALIBANDULU, LA CENTRALE & CAMMELLO ,LION’S WAY, MURGIA CONNECTION FEAT MURGIA TOMAS, MASTA G, PAPA BUJU ,RED STORM ,RISE & SHINE SATIVA DUB STATION , TAVERNA SOUND,VITO VINICOLO, YAGA YAGA, ZION CUTS

▼ SALA RENATO BIAGETTI

• 20.30 ROMA CAMBIA. BENI COMUNI, PRIMARIE, AUTOGOVERNO , dibattito pubblico. Saranno presenti esponenti delle forze politiche cittadine, reti territoriali, associazioni, movimenti.

Marco Miccoli, segretario PD di Roma
Massimiliano Smeriglio, assessore alle Politiche del lavoro e della formazione della Provincia di Roma
Andrea Alzetta, consigliere comunale Roma in Action
Fabio Alberti, segretario Federazione della sinistra Roma

e i laboratori territoriali del III, IV, V e X municipio

Introduce: Sandro Medici (presidente X Municipio), coordina: Emiliano Viccaro (Horus Project).

▼ SALA PICCOLA

Mostra personale di MARCO GEPPETTI e collettiva di pittura URBAN TANK

▼ SALA PESE

Mostra di fotografia del collettivo MASSAGRIGIA

▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬▬

▧ ▧ 10 LUGLIO ▧ ▧

▼ MAIN STAGE

• 19.00 “CRONACA DI UN’ATTESA”, performance teatrale tratta dall’omonimo libro di Barbara Balzerani (DeriveApprodi). Regia e drammaturgia Tamara Bartolini, voce Tamara Bartolini e Carmen Iovine, drammaturgia musicale e canzoni Michele Baronio.

• h 22.00 ♬ ADRIANO BONO & LA MINIMA ORCHESTRA –MENTO, CALYPSO, JAZZ.

• h 23.00 ♬ SANDRO JOYEAUX –AFRO FOLK REAGGAE

▼ SIDE STAGE

• 18.00 LIBERI SUONI – Rassegna indie live: PURAUTOPIA.

• 20.30 “GENOVA 2001 – 2011. COSE DELL’ALTRO MONDO”, dibattito pubblico. Partecipano: Raffaella Bolini (Arci nazionale), Luca Cafagna (UniCommon Roma), Nunzio D’Erme (Action), Marica Di Pierri (A Sud), Alessandra Mecozzi (Fiom).

Videocopertina a cura di Margine Operativo.

• 23.00 “TORNARE A GENOVA” spettacolo sonoro e visivo. A cura di Margine Operativo, musiche dal vivo di Andrea Cota (chitarra, sintetizzatori e programmazione elettronica), Giancarlo Romani (tromba), video Margine Operativo, sound designer Riccardo Boldrini.

• 00.00 “I MILLE PEZZI”, studio reading. Di Marco Andreoli, con Tommaso Cardarelli, Raffella Cavallaro e Alessandro Porcu. Una produzione “Circo Bordeaux”.

• 00.30 ♬ LOUPE’N (Colonna Infame) + VIKTOR UOLF (Soul Kitchen) vynil, french pop, italian beat, wild exotica, bossa shake

+ BURLESQUE SHOW ♥ PERFORMED By GIUDITTA SIN e VAMPFIRE

▼ SALA RENATO BIAGETTI

• h 21.00 “CULTIVOS DE COCA EN COLOMBIA”, proiezione. La triste storia delle fumigazioni di glisofato per l’eradicazione della coca in Colombia come strategia di un accordo tra gli Stati Uniti e Colombia (Plan Colombia). Le proteste dei contadini che vedono le loro coltivazioni legali e la loro salute distrutte da questo prodotto chimico e le risposte dal governo colombiano. Regia di Hollman Morris. Iniziativa a cura di A Sud.

• h 23.00 “CORTOONS” , rassegna di cortometraggi d’animazione a cura di Cortialia

▼ SALA PICCOLA

Mostra personale di “MARCO GEPPETTI” e collettiva di pittura “URBAN TANK”.

• 20.00 “ELISABETH” di Paolo Sortino (Einaudi). Presentazione del libro; sarà presente l’autore. Iniziativa a cura del Circolo Fortebraccio.

▼ SALA PESE

Mostra di fotografia del collettivo “MASSAGRIGIA”.

▼ AREA SPORT

• h 18.30 LEZIONE LIBERA DI KICK BOXING con i maestri delle palestre popolari Corto Circuito e S. Lorenzo .

• h 19.30 DIMOSTRAZIONE DI BOXE !!!! a cura delle palestre popolari “Corto Circuito” e “S. Lorenzo”.

• h 20.30 ★ RIUNIONE DI BOXE ★ INCONTRI di boxe dilettanti 1a, 2a e 3a serie, femminili e maschili seniores a cura della palestra popolare “S. Lorenzo”.

▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄▀▄

Tutti i giorni

♦ CRITICAL BOOK & WINE – Editoria & Enogastronomia Indipendente
♦ BAR E BISTROTS
♦ RISTORANTE
♦ STUDIO OPEN AIR RADIO POPOLARE ROMA
♦CICLOFFICINE POPOLARI
♦APERITIVI ETNICI
♦ STAND E SPAZI ESPOSITIVI

I dibattiti principali saranno trasmessi in diretta da Radio Popolare Roma e in video streaming da Globalproject.info

Seguici su Facebook:

Evento

Profilo

Pagina

Posted in General | Comments Off

Sostieni PuZzLe!

Sostieni PuZzLe!

Sostieni uno studentato autogestito e progetti a cui stiamo dando vita nella nuova occupazione di via Monte Meta 21, per immaginare e creare dal basso un nuovo welfare nel tempo della crisi.

Venerdi’ dalle 20.00 ad Astra 19 di Via Capraia 19 (Tufello)

cena a sottiscrizione (5 euri primo secondo e birra) e proiezione di Lecce-Roma.

Posted in General | Comments Off